Yousef

Mohamed HossameldinItalia - 201815 min
Suggerito per: tutte le classi
Lingua: Italiano
Tematiche proposte: Migranti di Seconda Generazione - Inserimento Lavorativo - Riconoscimento dei Diritti - Paura del Pregiudizio

Sinossi

Yousef è un cuoco di successo, figlio di immigrati, cresciuto in Italia.
Dopo una lunghissima attesa riesce ad ottenere la cittadinanza italiana, pochi giorni dopo l’attentato di Macerata. Le certezze di Yousef iniziano a vacillare, fino a condurlo ad una vera e propria crisi di identità. Quando si troverà di fronte ad una scelta che fino a poco prima sarebbe stata ovvia, non saprà più cosa fare.

Biografia

Mohamed Hossameldin è un regista italo-egiziano, nato ad Alessandria d’Egitto nel 1983. Trasferitosi in Italia, dapprima lavora come operatore video per le emittenti Mediaset e Sky, per poi realizzare vari cortometraggi e documentari indipendenti.
Nel 2011, si iscrive alla Rome University of Fine Arts, dove si laurea nel 2014 con la tesi “L’essenza del cinema. Come diventare un regista.”
Nel 2017 scrive e dirige il cortometraggio Sotto Terra, con la fotografia di Daniele Ciprì.
Attualmente sta scrivendo il suo primo lungometraggio ed è regista di 4 episodi della serie Zero, in programma su Netflix da aprile 2021.

Approfondimento

Girato con particolare attenzione alla fotografia e al montaggio, che istituisce nessi non scontati attraverso improvvise invasioni di campo, il cortometraggio mette in risalto le difficoltà psicologiche del protagonista, attanagliato dal timore di perdere quello che ha da poco acquisito, lo status di cittadino italiano, che sembra non riuscire a vivere come suo diritto ma, secondo lo stereotipo corrente, come un privilegio.
Per questo il film apre una finestra sull’intima difficoltà di un migrante di seconda generazione di sentirsi accettato nella sua terra natale.